Veronica Cascelli, giovane preparata e ambiziosa. Racchiude nella sua severa personalità quelle doti che fanno ben sperare in una società ricca di forti risorse intellettuali e professionali.

Veronica, 27 anni lo scorso luglio, è nata e cresciuta in un piccolo paesino Lucano, dove già in tenera età ha mostrato molto interesse per la moda, la musica e la danza classica. Dopo aver frequentato L’Istituto Tecnico Commerciale per Ragionieri, si è trasferita nella Capitale dove ha frequentato il corso di Laurea all’Istituto Europeo di Design (IED) e precisamente il corso Moda Lab in Fashion Designer, dove ha conseguito il diploma con ottimi risultati.

Durante il corso triennale, Veronica, ha incominciato sin da subito a muovere i primi passi nel mondo della moda: infatti, già durante il primo anno di studio, ha partecipato al concorso ”Modalive  Mediterraneo”, dove è stata selezionata per partecipare alla finale Nazionale che si è svolta in Sicilia e precisamente ad Acicastello (CT).

Sempre in quei mesi, ha sfilato con sue tre creazioni durante una tappa regionale Basilicata, delle selezioni per il concorso di Miss Italia.

Oggi Veronica sta cercando di farsi strada nel campo dell’Alta Moda, partecipando a molti eventi in ”giro per l’Italia”.

E’ dallo scorso marzo, infatti che sta sfilando in varie città Italiane con la sue collezione di abiti di alta moda.

Ma parlando direttamente con lei le abbiamo chiesto dei suoi progetti futuri, augurandole  una carriera piena di successi.

 

 

Veronica, dopo la laurea come sei entrata in contatto col mondo della moda?

Ancora prima di conseguire il diploma di Fashion Designer, sono stata contattata da una nota azienda d’abbigliamento femminile, ‘Extyn Italia’, grazie alla quale (dopo essermi trasferita a Nola in provincia di Napoli) ho maturato una significativa esperienza per ben 4 anni.
Grazie a questa esperienza, ho capito che quello che mi rendeva più felice e soddisfatta non era dirigere un ufficio dietro una scrivania, ma stare con le mani tra i tessuti, illustrare abiti importanti e creare  con le mie mani. E’ così che ho deciso di creare un mio marchio: ”Starlight”,  che parla di me, dei miei abiti d’Alta Moda.

Ho aperto il mio Atelier a Nola  (NA), ed è appunto lì, nel mio laboratorio, dove creo.

Oltre gli abiti, mi dedico anche alla pittura su stoffa: realizzo costumi da bagno molto particolari dipinti a mano.

Nel mio atelier trova posto anche una piccola linea di gioielli realizzati tutti in cristallo Swarovski….’

 

 

Qual è il tuo stile, come interpreti la moda?

Il mio stile è molto estroso ed egocentrico.

La femminilità che racconta è seduttiva e dominante, lo stile è molto romantico.

La donna il più delle volte è folle, ma molto chic.

La moda è illusione e verita’; libertà e costrizione; desiderio e realtà; seduzione e repulsione; tradizione e innovazione.

 

Ci parlavi di vari eventi in giro per l’Italia, di cosa si tratta precisamente?

E’ iniziato tutto nella mia città, Lagonegro. A Marzo ho sfilato con sole 4 creazioni in una serata dedicata alla moda e all’artigianato. Da lì mi ha notato una compagnia di parrucchieri che mi ha voluto come unica stilista in una delle loro manifestazioni più importanti: il ”Trend Hair look Primevera estate 2009”. Il 2 giugno in un Teatro nella città di Potenza, hanno sfilato ben 30 modelle, tutte vestite da me. Davvero un grande soddisfazione.

 

Durante l’estate (il 12 luglio scorso) hai partecipato a Roma una sfilata per giovani stilisti. I tuoi abiti e i gioielli erano  ispirati all’aurora boreale. Parlaci di questo tema e del fashion show che hai creato con il tuo lavoro.
‘…Una magia nelle stelle dell’universo, Scintilla  in un fiore ancora chiuso, alle prime luci dell’alba.
E’ l’inizio di tutto: è buio, è lusso, è mistero!
Deboli accenni di  bande colorate, appaiono nel  buio cielo notturno… In  astri increspati solcano i cieli  in una rapida ed esultante danza.
Il Chiarore rosato pulsa, si accende di bagliori quasi d’incendio, si affievolisce, poi quasi sul finire si tinge di magico. E’ un’apparizione ipnotica e dinamica di luce che compare nei cieli artici : E’ L’aurora boreale…meraviglia mozzafiato del nord!

Un percorso attraverso stili, forme, volumi, e colori  da vivere. Lo stile Leggero e iperfemminile : drappeggi , ricami, tessuti impalpabili e trasparenze  si adagiano e vestono corpi  regalando un allure discreto e seducente…’

A fare da cornice all’evento sulla scalinata della Basilica di San Pietro e Paolo all’Eur  una musica di Enya e poi su un assolo di violino della colonna sonora de ‘Il Postino’ l’ultimo capolavoro di Massimo Troisi.

Hai fatto altre sfilate recentemente?

Sempre nella storica cittadina Romana il 29 e 30 agosto la Galleria d’Arte Pignatelli, ha organizzato una vetrina per Giovani stilisti.

Ho sfilato durante la serata del 30 Agosto, dove ho presentato la mia nuova collezione ispirata alle meduse. 

Circa 18 abiti hanno preso vita in una serata piena di eventi, tutti dedicati all’arte in generale e a noi  giovani artisti, che fatichiamo tanto per emergere.

Durante tutta la serata anche una delle organizzatrici ha indossato un mio abito, dando così al mio lavoro piena visibilità.

 

Augurandole di vedere presto la sua firma ospite delle più prestigiose riviste di moda, la congediamo facendole un grosso in bocca al lupo,  per una nuova sfilata che sta preparando. In questi ultimi giorni di Settembre, infatti,  farà tappa in una serata dedicata interamente a lei ed ai suoi abiti e gioielli, ad Agerola in Provincia di Salerno.

 

 

 

                

 

                                                                                                    Daniela Campoli

 

Incontro esclusivo con Veronica Cascelli stilista emergente

Potrebbe anche interessarti