Venerdì 18 dicembre alle ore 11.30 presso la sede della Regione Lazio in via R.Raimondi Garibaldi nella sala Tirreno,si è svolto il convegno con  l’Onorevole Marco Di Stefano ”La scuola del futuro è già iniziata”.

Il convegno è stato introdotto da una serie di video inerenti il mondo della scuola di ogni ordine grado.

E’ stato citato il progetto ”Un’alleanza tra scuola famiglia e territorio nella Regione Lazio:ascoltiamoci”.

Quest’ultimo ha coinvolto 1.600 studenti dagli 11 ai 19 anni,170 docenti,190 genitori di 20 scuole secondarie di primo e secondo grado con il coordinamento del prof.Massimo Ammaniti.

Si è parlato poi di scuola innovativa,numerosi infatti sono stati gli interventi finanziati dalla Regione Lazio per la creazione di compagnie artistiche,orchestre stabili,gruppi finanziati al cinema e alla Tv.

Per il diritto allo studio a scuola 366 scuole,tra secondarie di primo grado e il biennio degli istituti di istruzione secondaria di II grado,in 105 Comuni del Lazio,hanno aderito ad un’iniziativa che permetterà agli studenti di prendere in prestito i libri di testo direttamente dalla scuola.

Uno strumento nato per contrastare il caro scuola e il diritto allo studio. Questa pratica  ha responsabilizzato i docenti a non cambiare i libri di testo almeno per l’intero ciclo di studi e i ragazzi a considerare i volumi didattici come beni collettivi.

Per quanto riguarda i corsi triennali sperimentali di istruzione e formazione professionale sono stati attivati 365 corsi con 8 mila ragazzi coinvolti. Questi i numeri nel 2008-2009 hanno caratterizzato i percorsi di studio integrati tra scuola e agenzie di formazione professionale rivolti a giovani da 14 a 18 anni a rischio di dispersione scolastica o con particolari esigenze formative.

Circa 3 mila ragazzi hanno ottenuto una qualifica professionale e quasi la metà è rientrata nel percorso scolastico superiore.

Si è parlato inoltre dell’offerta educativa per i bambini dai due ai tre anni,le Sezioni Primavera rispondono alle esigenze delle famiglie per i servizi della prima infanzia. Nei due anni di sperimentazione sono state attivate circa 219 sezioni per un totale di oltre 4.000 bambini coinvolti.

1675 bambini inseriti ,40 sezioni ex novo in via di attivazione,5 prolungamenti di sezioni da 25 a 40 ore.

Sono questi i numeri che hanno evidenziato il nostro impegno nei confronti delle scuole dell’infanzia.

Solo a Roma su 4.530 bambini in lista di attesa,ben 1.104 troveranno immediatamente posto grazie al sostegno regionale.

Si è parlato anche di diritto allo studio universitario,infatti attraverso Laziodisu,l’agenzia regionale per il diritto allo studio universitario,la nostra Regione si è impegnata per garantire a tutti gli studenti di godere a pieno di questo diritto.

L’attuale offerta di alloggi universitari ,pari a 2.119 posti sarà ampliata nel 2010 con l’apertura di tre nuove residenze a Roma e il completamento della ristrutturazione di altre due,fornendo 1.199 nuovi posti letto.

Si è citato infine il life long learning cioè educazione lungo tutto l’arco della vita ,sottolineando l’importanza dell’educazione degli adulti e della formazione permanente.

Questi sono solo i principali argomenti oggetto del convegno in questione che si è concluso intorno alle 13.30.

                                                                                      Daniela Campoli                      

CONVEGNO ”LA SCUOLA DEL FUTURO E’ GIA’ INIZIATA”

Potrebbe anche interessarti