Anni fa ho creato questo blog senza troppe pretese inserendo buona parte dei miei articoli e interviste,sperando un giorno chissà di farne un libro autobiografico o di inserire anche spunti didattici interessanti come tanti blog di maestre che si trovano su internet.
Il punto critico su cui insisto è che in Italia chi lavora come insegnante nel momento in cui diventa anche genitore comincia ad avere problemi, perchè a scuola vogliono massima presenza anche se hai una bimba di 20 mesi o anche meno che frequenta il primo anno di nido, si ammala spesso e ha febbre quasi tutte le volte le spunta un dentino. Magari paghi 400 euro di asilo nido al mese, il bonus nido da 90 euro mensili ancora non si è visto e forse appena c’è tempo è il caso di andare fisicamente all’inps.
Il lato positivo è che dicono che per il 2019 il bonus è aumentato a 135 euro mensili di rimborso che almeno è un terzo.Purtroppo non hai un welfare adeguato che ti sostiene perchè hai dei suoceri molto anziani e hai solo una mamma che comincia ad avere i suoi problemini di salute per tendinite,in famiglia hai anche una nonna che si è dovuta trasferire a Roma con tua madre in quanto non più autosufficiente.La tua prima figlia ha un bes e per la legge italiana un problema emotivo dell’età evolutiva non è riconosciuto quando invece avresti anche tu diritto a prenderti qualche permesso per portarla a terapia.
Gli insegnanti sono poco tutelati, ma non sono esenti dall’avere figli più o meno problematici,quindi se c’è incompatibilità tra l’essere mamma ed insegnante forse dovrebbero venire incontro alle tue esigenze perchè hai tutti diritti riconosciuti dalla legge infondo.
Dopo essere stata per anni paladina degli insegnanti precari,vorrei diventare paladina di insegnanti con figli che hanno bes (bisogni educativi speciali) soprattutto perchè non sono riconosciuti ma vanno comunque seguiti nel loro percorso quindi è giusto che ci sia il congedo parentale al 30% fino a 6 anni e non retribuito da 6 a 12 anni sia a ore che a giorni.

Nella vita ci vuole resilienza e la scrittura dovrebbe essere un potente mezzo per tentare di cambiare qualcosa

Potrebbe anche interessarti